Competizione: back to school, test di Italiano!

Heilà, è iniziata la scuola! E come iniziare al meglio se non con un bel test d’Italiano? 😀

”Né più mai toccherò le sacre sponde
ove il mio corpo fanciulletto giacque,
Zacinto mia, che te specchi nell’onde
del greco mar da cui vergine nacque

Venere, e fea quelle isole feconde
col suo primo sorriso, onde non tacque
le tue limpide nubi e le tue fronde
l’inclito verso di colui che l’acque

cantò fatali, ed il diverso esiglio                         
per cui bello di fama e di sventura
baciò la sua petrosa Itaca Ulisse.

Tu non altro che il canto avrai del figlio,
o materna mia terra; a noi prescrisse
il fato illacrimata sepoltura.”

Questa è una delle mie poesie preferite, la migliore di Ugo Foscolo, personalmente.
Quest’ultima mi ha dato l’ispirazione per questa competizione.
Come Foscolo esprime i suoi sentimenti nascosti per la sua città/isola natale, prova anche tu a scrivere una riflessione sulla tua città/paese e anche … villaggio!

Scrivi qual è la tua città natale e quella in cui vivi attualmente, se è una città rumorosa o vi è costante quiete, se è una città con posti tranquilli o parchi in cui rilassarsi e chi più ne ha più ne metta!

Completa lo spazio qui in basso, allegando la tua poesia o riflessione,  Avrai tempo fino al giorno Mercoledì 28 Settembre per partecipare!

Un fantastico badge a tema per tutti i partecipanti
Al primo classificato 1 diamante
Al secondo classificato 5 crediti
Al terzo classificato 2 crediti


Risultati competizione

  1. Posto – Luigi Dinardo
    Il mio paese è sconosciuto ai piùCon tanti dubbi e molti tabù,Si continua a cercare un lavoroAnche malpagato e povero,A volte mi sento diversoCome se avessi perso,Ma forse in realtà non ho mai gareggiatoAnche se oggi è soleggiato,Non ho però il coraggio di andare viaForse aspetto solo una buona compagnia,O magari preferisco coccolarmi in questa malinconiaE sperare che qualcosa spezzi questa malinconia.Ma forse mi piace lamentarmiTrovare scuse per non colpevolizzarmi,Qui al sud tutto sembra fermarsiMa la verità è che non c’è voglia di conformarsi.In fondo anche questo è un aspetto positivoAspettando che, un giorno, ci colpisca un atto creativo.

  2. Posto – promises
    Avevo solo 10 anni e ti lasciai con tristezza lìsapendo che sarei comunque appartenuta a Forlì.alla piazza e al Bar Rialto, alla sala giochi e al Parco Urbanoal circolo di Vecchiazzano… Quante sere con la birra in mano!Dai tuoi 100mila abitanti mi ritrovai in un paesinonon così grande e amico ma carino.Belle le ceramiche, il Museo ed i Palazzii verdi parchi ed i ragazzi…A Faenza ho trovato anche l’amorema è a Forlì che c’è il mio cuore.

  3. Posto – Loredana Popa
    Sono nata in Roman ( NT ) – Romania . Una città piccola e tranquilla.Mi sono trasferita in Italia ( Vicenza – Rubano – Cadoneghe ) . Troppo casino . La vita qua e molto frenetica . Troppo direi . Ma tutto questo da quando hanno cominciato ad arrivare parecchi stranieri . Non hanno più le regole e nn ti puoi permettere di darli , anzi le regole adesso gli fanno loro .Mi dispiace tanto , per che 15 anni in fa nn era cosi .Io amo le poesie di Mihai Eminescu , Cosbuc, Alexandri, Topirceanu – tutti poeti romeni