Competizione: il tuo racconto estivo!

Quest’estate, è stata per molti un’estate piena di divertimento. Alcuni di noi sono andati amare, altri in piscina e altri addirittura in montagna per scappare dalla routine oppure dalla semplice calura. Si sa che l’estate è la stagione in cui, molti di noi sono più “liberi“, possono uscire con gli amici e tornare la sera tardi senza avere la preoccupazione che il giorno dopo ci si debba alzare per filare a scuola.

Ed ecco la competizione: raccontarci quello che hai fatto in questi mesi durante il tuo percorso estivo.
Scrivi il tuo racconto utilizzando lo spazio qui in basso,  Avrai tempo fino al giorno Martedì 20 Settembre per partecipare!

Un fantastico badge estivo per tutti i partecipanti
Al primo classificato 1 diamante
Al secondo classificato 5 crediti
Al terzo classificato 2 crediti


Scrivi il tuo racconto estivo – Vincitori

Complimenti a tutti, ma soprattutto ai seguenti vincitori!

  1. jayden – che vince 1 Diamante

    Le vacanze , oltre ad essere tempo di svago e di divertimento, sono un’occasione per approfondire le nostre conoscenze e per allargare i nostri orizzonti mentali e culturali. A volte non può sembrare; a volte si dà per scontato; a volte si pensa solo a divertirsi; o solamente non ci si rende conto, ma le vacanze non sono sicuramente solo un momento di svago. Le fatiche del periodo lavorativo e la voglia di vacanze per riposarsi possono trarre in inganno, a noi sembra di non fare assolutamente niente, invece non è vero; infatti la nostra mente continua a lavorare anche durante questo momento di relax!
    Ho la fortuna di abitare al mare, per me l’estate dura davvero alcuni mesi e non ho mai avuto la necessità di organizzarmi in anticipo perché appena suona la campanella non aspetto altro che potermi precipitare a fare un tuffo. Il mare lo vedo sempre, e di inverno è meraviglioso e maestoso, ma aspetto sempre con trepidazione l’arrivo del caldo e soprattutto delle vacanze. Come ogni anno, fin da quando ricordo, ho trascorso i miei giorni di vacanza nel mio paese. Nella stagione invernale è un paese come tutti gli altri e dove i suoi abitanti vivono tra lavoro e tram tram quotidiano. L’estate invece si trasforma: sembra tutto diverso, la luce, le voci delle persone, il calore sulla pelle, il venticello che soffia dal mare, me lo fanno apparire come il luogo migliore al mondo.
    Le mie giornate si svolgono in tranquillità tra mare, sport , cibo e passare un 2-3 orette durante le calde ore pomeridiane al pc giocando a bobba con i miei amici. Sembra monotono, ma quando ci si diverte e ci si riposa il tempo scorre vie veloce. Il bello di abitare al mare è vederlo pieno di gente e questo dà la possibilità di incontrare gente nuova, oltre che a riabbracciare vecchi amici che d’inverno vivono in grandi città come Milano,Torino e Roma. Ho amici fraterni che vedo una volta l’anno, ma con cui sono sempre in contatto grazie al cellulare e ai social che sono molto utili quando le persone sono lontane e non possono condividere la quotidianità.
    Anche per questo è bella l’estate, per l’attesa di rivedere persone lontane. Ma non solo: il divertimento e lo svago è all’ordine del giorno. Sono molte le attività che io e i miei amici svolgiamo durante le nostre giornate, dal beach volley alla barca a vela, dalle immersioni guidate ai tuffi dalle alte rocce.
    Anche la sera è fatta per divertirsi, soprattutto ora che siamo più grandi e possiamo rincasare senza guardare sempre l’orologio, così come facevamo fino all’anno scorso. Con la scuola superiore è cambiato anche questo, ed è un aspetto positivo, perché tornare a casa presto ti lasciava sempre l’amaro in bocca,di sera ci divertiamo molto sopratutto andando alla “Festa Patronale del Paese” e salire sulle giostre dopo aver degustato un delizioso panino.
    Ora che siamo un po’ cresciuti questo aspetto del maturale ci è gradito molto, soprattutto perché il giorno dopo possiamo alzarci anche a mezzogiorno, tanto il mare è sempre lì e aspetta il nostro arrivo impaziente, così come io aspetto di tuffarmi e sguazzare nell’acqua per tutto l’inverno. Ecco cosa mi piace di più dell’estate, le aspettative che si hanno nei confronti di una stagione sfuggente, ma ricca, dove ancora è possibile lasciar spazio alla spensieratezza cantando canzoni stonate a squarciagola ai falò e facendo sogni guardando cadere le stelle a S. Lorenzo. Questo è quello che faccio con i miei amici divertendomi e passando giornate emozionanti e stupende.
    Tanti cari saluti

  2. carlagr – che vince 5 Crediti!

    Durante queste ultime vacanze estive ho badato soprattutto a due cose: il prezzo e la possibilità di portarci la nostra piccola cagnolina di 6 mesi.

    Quale migliore possibilità di spendere pochissimo se non approfittare dell’appartamento di parenti in un tranquillo paese di montagna dove fare tante camminate all’aria aperta?!

    Così, oltre alle lunghe camminate nei boschi, le corse della nostra piccola cagnolina che si è divertita come una matta, ci siamo pure prese una bella scottata!!!
    L’altro aspetto divertente è la reazione della nostra cagnolina a tutti gli animali incontrati durante le camminate. Ha avuto una paura matta delle mucche, tanto che scappava in direzione opposta.
    Tanta curiosità invece nei confronti degli stambecchi, che cercava di raggiunge, e quindi si metteva pure lei a correre sulle ripide pareti delle montagne, neanche fosse un piccolo di stambecco!!!

    Abbiamo passato delle divertenti vacanze immerse nella natura, circondate da tanti animali.

  3. Luigi Dinardo – Che vince 2 Crediti!

    La sabbia bagnata accarezzava i miei piedi. Era mattino presto, non c’era ancora nessuno nei paraggi, mi sentivo come un re. Osservavo le onde tiepide e sonnolente accarezzare il sole appena nato. Camminai lentamente verso di loro, impaurito dal fatto che l’acqua fosse gelata. Non lo era. Sorrisi mentre mi immersi. Trattenni il respiro sott’acqua per alcuni secondi e poi riemersi. Non ero più solo. I primi bagnanti della giornata infilavano il loro ombrellone nella sabbia.  Preferisco la solitudine, la beatitudine di restare da solo con i miei pensieri. Mi allontanai da loro, cercando un angolo di mondo solo mio dove riporgere i miei tormenti.

Complimenti a tutti e… alla prossima competizione! 😀